Home » Green Engineering » LE CHIESE RUPESTRI: patrimonio del Vulture

LE CHIESE RUPESTRI: patrimonio del Vulture

14 gennaio 2017

Le CHIESE RUPESTRI, ossia le piccole chiese disseminate nelle aree agricole o montane sono un immenso patrimonio dell’area del Vulture, soprattutto di quella che ricade nel territorio di Melfi. In altre regioni questo sarebbe stato un valore aggiunto per promuovere attività turistiche mentre qui le stesse sono chiuse e in balia di chi vuole deturpare sempre tutto.

Un tempo sono state concepite come luoghi di accoglienza dei pellegrini che a piedi raggiungevano l’Abbazia di San Michele a Monticchio Laghi oggi sono, purtroppo, spazi dimenticati che rivivono solo in alcuni giorni dell’anno grazie alla dedizione di chi, in alcuni casi, all’Incoronata o allo Spirito Santo ha legato delle tradizioni religiose e storiche.

Avere dei sentieri e percorsi battuti che le avrebbero  unite era un progetto presentato con la Mis. 313 del PSR Basilicata 2007-2013 ma con i ritardi della macchina amministrativa ahimè ci siamo giocati questa possibilità.

Ora c’è un idea di progetto per unire la Porta Venosina e la Chiesa di Santa Margherita con tecnologie innovative. Avrà più successo questo tipo di progettazione?

Comunque sia sul M. Vulture ci sono ancora tanti sentieri che devono essere battuti e tracciati per poter avere poi una mappa degna da presentare al visitatore a cui la Natura piace e vuole viverla.

Sul Vulture abbiamo la presenza della chiese di Santa Margherita, dei Giaconelli, i ruderi di Sant’Ignazio, dello Spirito Santo. Sulla strada per Monticchio troviamo la Chiesa dell’Incoronata e quella di San Giorgio. Nelle aree rurali di Melfi, in parte oggi urbanizzate,  troviamo le chiesa di Macera, delle Spinelle, di San Rocco, dei Cappuccini. All’ingresso di Barile c’è la chiesa di Santa Maria di Costantinopoli. Come vedete un immenso patrimonio che abbiamo il dovere di recuperare e valorizzare.

Per info e passeggiate organizzate scrivi su info@naturavventura.com

Posts Simili

Mariantonietta TudiscoVisualizza tutti i Posts

Una persona eclettica e sognatrice. Ama la Natura e vivere all'aria aperta. Ha tante competenze e si è sempre ben espressa in ogni ambito lavorativo che ha richiesto lavoro di equipe. Si occupa di progettazione ambientale per il pubblico ed il privato, di agriturismo e fattorie didattiche, di consulenza alle imprese, agli enti o agli agricoltori, di formazione post diploma con enti accreditati, di animazione del territorio e proposte di itinerari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *