Home » Natura Avventura » Flora del Vulture: la Peonia

Flora del Vulture: la Peonia

10 maggio 2020

Oggi parliamo della Peonia mascula appartenente alla famiglia Paeoniaceae. E’ una pianta erbacea perenne molto longeva. Il fusto è glabro, le radici tuberose, le foglie sono grandi e formate da almeno sette foglie verde scuro, arrotondate e un po’ pelose della pagina inferiore. I fiori sono formati da 6/8 petali che possono essere scarlatti, rosati o bianchi (le ho viste solo in Sicilia). Ha tantissimi stami e un gineceo che a maturazione si apre facendo emergere dei semi molto colorati. Qui nel Vulture c’è il bosco Frasca vicino a Melfi dove ad aprile cominciano a rifiorire e a inondare del loro profumo e della loro bellezza. In natura troviamo le peonie in zone montane o collinari; sono considerate piante rustiche in quanto tollerano gelate e siccità. La propagazione avviane tramite seme ma più spesso tramite divisione delle radici in primavera.

In cucina i petali vengono usati in tisane, è frequente trovarli anche in insalate miste e cocktails.

Nei petali, nei semi e nelle radici è contenuto un alcaloide, la peonina, dotata di azione antispasmodica, emetica e purgativa; ha proprietà purificanti, lenitive e rigeneranti indispensabili per la pelle femminile. Già dall’antichità le peonie erano conosciute per le loro virtù medicinali: la peonia era l’unico fiore coltivato sul Monte Olimpo ed è associata all’immortalità nella cultura orientale, per i Greci e fino all’Ottocento, le radici e i petali sono stati il rimedio specifico contro l’epilessia. In fitoterapia, l’olio essenziale estratto da petali e radici è utilizzato per curare nervosismo, spasmi e tosse. L’uso delle radici in medicina si basa sulle sue proprietà medicinali: la tintura madre delle radici di peonia ha un effetto benefico sul funzionamento del muscolo cardiaco, sullo stato del sistema nervoso, viene anche utilizzato per disturbi del sonno, ansia, nonché per la prevenzione delle condizioni neurotiche. Le proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche sono importanti nel trattamento delle malattie del sistema riproduttivo femminile; la radice di peonia viene utilizzata per alleviare spasmi muscolari in particolare nelle persone anziane.

Negli ultimi anni la peonia è diventata un ingrediente beauty importante: è protagonista soprattutto di fragranza floreali perchè l’aroma è molto rotondo e sensuale.

Posts Simili

Mariantonietta TudiscoVisualizza tutti i Posts

Mariantonietta è una persona eclettica e sognatrice, ama la Natura e vivere all'aria aperta. Ha tante competenze e si è sempre ben espressa in ogni ambito lavorativo che ha richiesto lavoro di equipe. Si occupa di progettazione ambientale per il pubblico ed il privato, di agriturismo e fattorie didattiche, di consulenza alle imprese, agli enti o agli agricoltori, di formazione post diploma con enti accreditati, di animazione del territorio e proposte di itinerari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *