Home » Natura Avventura » Flora del Vulture: la Polmonaria

Flora del Vulture: la Polmonaria

10 maggio 2020

La polmonaria, Pulmonaria officinalis L., è una pianta della famiglia delle Boraginacee. Chiamata “officinalis” da Linneo in quanto usata nelle farmacie dell’epoca per la cura della tosse e delle malattie del petto. Nel Vulture la troviamo nelle zone del sottobosco perchè predilige l’ombra, i luoghi umidi di boschi di latifoglie, le siepi, le radure fino a 1500 metri di quota. A Monticchio laghi ci sono zone dove è particolarmente presente.

Pianta perenne dall’aspetto peloso ha un fusto semplice ed eretto. Presenta una rosetta di foglie basali ellittiche mentre le foglie superiori presentano macchie bianche sulla pagina superiore. I fiori sono riuniti in gruppo in un primo momento di color rosa, quindi violacei ed azzurri dopo l’impollinazione: la fioritura, a partire da marzo, stupisce ogni anno perchè precede tutte le altre.

Questa pianta non è solamente attraente ed utile ma è sorprendentemente resistente. Per via della composizione chimica, caratterizzata dalla presenza di mucillagini e saponine, questa pianta effetto emolliente, espettorante e tossifuga. L’infuso ottenuto dalle foglie viene usato nel trattamento delle malattie polmonari. La polmonaria ha anche proprietà diuretiche, toniche, lenitive, astringenti e sudorifere. Questa pianta viene ampiamente utilizzata come rimedio naturale per la bronchite ed altre affezioni dell’apparato respiratorio, per l’emorroidi, per i malanni di stagione, per le dermatosi e i mal di gola. Le foglie sono particolarmente ricche di sali minerali, vitamina A e mucillagini utili a proteggere il cavo orale e favorire la digestione.

Per uso culinario la pianta va raccolta tra aprile e maggio ed essiccata in zone ombrose e ventilate. Le foglie sono usate come integratori alimentari e tisane. Il sapore è leggermente amaro ma si mangiano sia crude, in insalata finemente tagliate, che cotte, in minestroni e zuppe. Le foglie possono anche essere usate per ripieni di ravioli o per fare salse di accompagnamento ai primi piatti.

Posts Simili

Mariantonietta TudiscoVisualizza tutti i Posts

Mariantonietta è una persona eclettica e sognatrice, ama la Natura e vivere all'aria aperta. Ha tante competenze e si è sempre ben espressa in ogni ambito lavorativo che ha richiesto lavoro di equipe. Si occupa di progettazione ambientale per il pubblico ed il privato, di agriturismo e fattorie didattiche, di consulenza alle imprese, agli enti o agli agricoltori, di formazione post diploma con enti accreditati, di animazione del territorio e proposte di itinerari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *